Berlusconi: “Sarà un Milan come il Leicester. Soffrirei di più se perdessimo le elezioni…”

Un Milan tutto italiano, con i giovani del vivaio, e in stile Leicester: è l’auspicio del presidente onorario rossonero, Silvio Berlusconi, che parlando a Radio Radio ha parlato della trattativa con i cinesi: se dovesse saltare, le prospettive non saranno di rilancio e di grandi investimenti per il Diavolo. Parole che non piaceranno più di tanto ai tifosi. «Se queste negoziazioni non vanno nelle direzioni che auspichiamo ripartiamo da capo con il

IM_Berlusconi-770x470

Milan ed il progetto che io ho appalesato è quello di un Milan che chiede ai suoi tifosi di avere pazienza ripartendo dai giovani del vivaio con una squadra compatta e con grande fame di vittoria. Credo si possa ripetere quello che è accaduto in Inghilterra con il Leicester». Quanto agli ultimi anni pieni di delusioni, il Cav è tranchant: «I tifosi non hanno memoria e si sono dimenticati dei pranzi a caviale e champagne, ma li capisco perche l’amore per il Milan ti porta all’attuale irriconoscenza per chi è stato alla base di quei successi».

“RESTO PRESIDENTE PER 2-3 ANNI. BROCCHI? DIPENDE”. «Me lo hanno offerto dicendo che io sono un brand importante e molto conosciuto, resterei presidente per 2-3 anni», aggiunge parlando dell’offerta dei cinesi di restare ancora presidente della squadra. E sull’allenatore: «Non posso dare una risposta perché dove ci sia un passaggio di proprietà saranno loro a decidere al riguardo. Ho sentito nomi molto ambiziosi, io ho molta stima di Brocchi che è persona seria e capace e se dovessimo procedere con la seconda ipotesi e cioè un Milan di giovani sarebbe Brocchi quello prescelto».

“AMO IL MILAN, MA MI PREOCCUPANO DI PIU’ LE ELEZIONI”. «Il Milan per me è un grandissimo amore e nel caso dovessi separarmi ci soffrirei molto, ma la situazione delle città è grave e avrei una forte sofferenza se dopo che abbiamo fatto questa scelta di andare sui campioni del fare i cittadini non ci premiassero», risponde il Cav a chi gli chiede se dovesse provare più dispiacere per la vendita della sua squadra o per la sconfitta alle amministrative.

MALDINI E VAN BASTEN. «Abbiamo avuto un periodo meraviglioso, abbiamo goduto di tante vittorie e con 28 trofei internazionali conquistati, io credo che dobbiamo mantere questa abitudine, trovare soluzioni che facciano del Milan un protagonista in Italia, in Europa e nel mondo». «Maldini e Van Basten sono quelli a cui sono più affezionato. Per quanto riguarda i giocatori che non ho preso, non ce ne sono, perché tutti i giocatori che volevamo li abbiamo presi», risponde a chi gli chiede chi siano i giocatori a cui è più affezionato e se ha qualche rimpianto su qualcuno che non è riuscito a portare al Milan.

“TROPPI PROCESSI, SONO STATO ASSENTE”. «Io non credo che la colpa sia solo degli allenatori, ma negli ultimi 4 anni ho perso molta serenità, sono stato attaccato in modo duro e ho subito ben 73 processi. Certamente negli ultimi tempi non sono potuto stare vicino al Milan», afferma Berlusconi. «Il Milan di questo campionato – prosegue – mi ha fatto soffrire ma basta vedere come abbiamo giocato la finale di coppa Italia con la Juve per capire che abbiamo una rosa capace di fare molto di più di quello che ha fatto nel corso del campionato. Da parte mia c’è stata la mancanza di poter stare in mezzo alla squadra. Il fatto che sono stato espulso dalla politica con una sentenza impossibile ha inciso su di me sul mio tempo e sulla mia capacità di positività nei confronti degli altri».

A 45 anni non ha mai avuto un uomo, nota attrice asiatica si mette in vendita

A 45 anni non ha ancora mai avuto nessuna esperienza sessuale, così decide di pubblicizzarsi con un cartellone. L’attrice tailandese Aranya ‘Pui’ Pathumthong, ha affitato uno spazio pubblicitario nella capitale tailandese, Bangkok, nella speranza di trovare un marito e avere il suo primo rapporto sessuale.

1645581_vergine-pubblicit

Secondo quanto riporta Metro, la donna avrebbe tentato prima con diverse agenzie matrimoniali e siti specializzati ma senza successo fino ad arrivare a pubblicizzarsi con un cartellone provocatorio su cui ha fatto scrivere: “Voglio te”.

Nella pubblicità compare anche il numero di telefono della donna e una precisazione: «40 e vergine. Pui Aranya è alla ricerca di un marito! Fatele avere la sua prima volta prima di morire». La trovata per quanto esilarante è costata però cara alla donna che è stata multata per oscenità in luogo pubblico.

Compra Google per 10 euro e diventa proprietario del sito più famoso del mondo

Sanmay Ved è riuscito in “un’impresa” che sa davvero dell’incredibile: il ragazzo ha acquistato Google, il sito più popolare del mondo, per appena 10 euro.
Come riporta il Mirror, Ved ha posseduto Google solo un minuto, dopodiché l’azienda si è accorta dell’errore e ha annullato la transazione. Ma per circa 60 secondi “l’imprenditore in erba” ha acquisito un sito da milioni di dollari per pochi euro.

20151003_108070_google

Andiamo con ordine. Ved stavo scorrendo il nuovo servizio di vendita domini di Google, quando ha deciso di digitare l’indirizzo google.com e ha scoperto con sua grande sorpresa che era possibile acquistarlo.
Supponendo che ci fosse un errore, il ragazzo prova ad aggiungere il dominio al carrello degli acquisti e, incredibile, ci riesce. Ved con appena 10 euro acquista il dominio più famoso del mondo. Gli arrivano perfino le mail di conferma dell’acquisto.
Un minuto di gloria ed ecco che Google si accorge dell’accaduto. Invia una nuova mail al ragazzo in cui riconosce l’errore e annulla l’acquisto. Per i sogni di gloria Ved dovrà ancora aspettare.

In arrivo il profumo con l’odore del partner: l’idea dalla Francia, in vendita da ottobre

“Dammi il tuo odore, ne farò un profumo”. Presto il profumo con l’odore dell’amato. Dopo anni di ricerche un’azienda transalpina lancia, a partire dal prossimo ottobre, l’introduzione nel mercato di speciali flaconi in cui si potranno conservare gli effluvi dei propri cari.
«Il nostro obiettivo è riprodurre il più fedelmente possibile la firma olfattiva, l’aura di una persona, qualunque sia la sua età, per dare conforto a chi soffre della sua assenza», racconta Katia Apalategui, 52 anni, cofondatrice di

20150922_profumo1

Kalain, la società che ha lanciato il progetto. «Più di ogni altro senso – aggiunge – l’olfatto ha un incomparabile potere evocativo, capace di rianimare i ricordi più nascosti. Ho ricevuto centinaia di mail o chiamate entusiastiche. Evidentemente ciò che facciamo risponde ad un bisogno». A trovare la formula magica è stata l’unità di chimica organica e macromolecolare (Urcom) dell’Università di Le Havre.
«È stato un rompicapo», racconta Géraldine Savary, una delle scienziate che ha partecipato alle ricerche. In pratica, consiste ad estrarre, a partire da indumenti imperativamente non lavati, un cocktail di una cinquantina di molecole che, mischiate con l’alcol, daranno il legame olfattivo desiderato. «Abbiamo già un centinaio di ordinazioni, dalla Francia, certo, ma anche da Brasile, Italia, Canada. Stati Uniti», esulta ora Katia, la cui società intende proporre per il momento solo due tipi di flaconi: uno per gli eventi felici (nascite, battesimi, matrimoni), l’altro per il lutto. In entrambi i casi i prezzi sono stellari: 560 euro per una sola boccetta. Forse meglio una vecchia foto.