Wanda Fisher lancia il suo tormentone per lʼestate

Tutti la conoscono come la sosia di Ivana Spagna, ma Wanda Fisher è stata la corista per molti anni di artisti come Mina e Vasco Rossi. Dopo la querelle con la bionda cantante con tanto di pace in tv, adesso lancia il suo tormentone per l’estate: “Esta Vida Bum Bum Bum”. In radio e negli store digitali dal 23 giugno. Il brano racconta di come nella vita si può trovare l’amore vero anche solo dopo uno sguardo.

foto_wanda_fisherok-1024x640

La canzone parla infatti della storia di una ‘chica’ latina che si innamora di un ragazzo appena lo vede e il suo cuore inizia a battere sempre più forte e spera che anche lui si innamori di lei. Passano insieme la notte e lui inizia a cantare una canzone, ballano e cantano insieme la canzone al ritmo del cuore. “E’ un brano che ho sentito da subito mio – racconta Wanda – lo trovo fresco, intrigante e allegro, spero possa essere un tormentone dell’estate”.

Sanremo, totovincitore per i bookie Malika Ayane insidia Il Volo

Alla vigilia della finale, a Sanremo impazza il totovincitore. E se a conquistare la competizione ‘revival’ di ieri è stato Nek, con una versione di ‘Se telefonandò, convincendo i i quotisti di iZiplay ad abbassare la sua quota per la vittoria finale da 20.00 a 10.00, quasi tutte le quote sono state riviste alla luce delle performance degli artisti nella serata delle cover.

20150213_malika2Il secondo gradino del podio stilato dai bookies è occupato da ‘Il Volò. Sono loro i super favoriti anche dagli scommettitori ( il 50% ha puntato su di loro) e l’offerta continua ancora a scendere (da 1.90 a 1,65). Malika Ayane, che nella serata dedicata alle cover ha reinterpretato con classe ed eleganza «Vivere», uno dei manifesti di Vasco Rossi, è stata così convincente da far tagliare la quota (da 8.50 a 4.25) affermandosi come vera rivale del trio delle meraviglie. Su di lei il 25% delle scommesse. Su Youtube Lorenzo Fragola ha raggiunto con il suo brano i 172mila click, ma la fiducia di iZiplay si abbassa, facendo salire da 5.00 a 6.75 una sua ipotetica vittoria. Scala invece la lavagna Annalisa che ieri si è confrontata con ‘Ti Sentò dei Matia Bazar e soprattutto con il mostro sacro Antonella Ruggiero. La cantautrice savonese ha raccolto questa pesante eredità e superato la prova a pieni voti, anche per lei c’è un cambio sulla lavagna delle scommesse: ora la vittoria è a 10.00.

l post di Carletto – Paola Folli, non solo X Factor: in tour con Elio aspettando “Woodstock”

20141209_xfactor-5-assegnazioni7-paola-folliChe ganza che è Paola Folli. Abbiamo trascorso un pomeriggio insieme parlando di tutto, ma veramente di tutto. Musica, cinema, televisione, teatro ecc.
Paola Folli la conoscete sicuramente per essere da tre anni vocal coach del programma “XFactor”, nel corso della sua carriera musicale ha collaborato con alcuni dei più grandi artisti italiani: Mina, Renato Zero, Vasco Rossi, Elio e le Storie Tese (con cui è stabilmente in tour dal 2008), Articolo 31 (è la voce femminile del brano “Domani”), Eros Ramazzotti, Fiorello, Pooh, Adriano Celentano, Jovanotti e molti altri. Paola frequenta da anni anche il mondo del jazz, con svariate collaborazioni anche a livello internazionale.
Non solo, ha partecipato a Sanremo Giovani nel 1997 (con “Dimmi chi sei”, terzo posto) e nel 1998 al Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte (con “Ascoltami”).
Ha una voce pazzesca, bellissima di quelle che piacciono a me, pulite, chiare e non sporcate o mezze roche come vanno di moda adesso. Ancora oggi mi chiedo come mai non abbia avuto il successo che merita come cantante solista. Paola è stata vittima della moda, molto in voga negli anni ’90, delle “Ghost Singer”, ovvero: un produttore trovava una ragazza bellissima, che sapeva ballare, ma stonatissima e allora ecco che chiamavano Paola, o anche altre, le facevano registrare in studio, ma sul disco nessuna traccia, non dovevano risultare.
Oggi è vocal coach di X Factor, ma le brillano gli occhi quando parla dell’altra sua occupazione: corista degli Elio e Le Storie Tese, esperienza che la arricchisce ogni giorno di più.
La causa dell’incontro è stata la pubblicazione di “Woodstock” che Paola ha cantato regalandocene però una versione inedita e totalmente trasformata dell’omonimo storico brano di Joni Mitchell.