Stefania Sandrelli: “Il sesso a 70 anni? Posso anche non fare l’amore per un po’ di tempo”

Stefania Sandrelli è stata (e per i malinconici lo è ancora) un sex symbol: la protagonista di ‘La Chiave’ di Tinto Brass ha 70 anni e, nel corso di un’intervista pubblicata su ‘Grazia’ ha parlato del rapporto con il sesso alla sua età.

Stefania Sandrelli - Jamon Jamon - 1_1

“Il sesso a 70 anni è meno esuberante e non più tanto assiduo – ha rivelato la Sandrelli -, quindi più adatto alla mia età. Posso anche rinunciare a fare l’amore con Giovanni per un po’, sto bene lo stesso”. L’attrice ha una relazione sentimentale con il regista e scenggiatore Giovanni Soldati da ben 30 anni.
Ma il suo rapporto con il sesso non è sempre stato così: con Gino Paoli, suo ex partner nell’età giovanile, le cose erano ben diverse: “Con Gino Paoli mi sono tolta tutti i grilli che potevo avere per la testa – ha spiegato – La nostra è stata una grande passione. Sono riuscita a mantenere un buon rapporto con lui tra alto e bassi. Ma all’inizio con Gino, quando ci siamo lasciati, non è stato affatto facile. Ora, invece, andiamo molto d’accordo. Amo i suoi figli, sono amica della moglie. La grande passione che mi ha legato a lui mezzo secolo fa si è trasformata nell’ammirazione sconfinata per il suo talento. Non mi sono sposata con Giovanni un po’ per mancanza di tempo, un po’ per scaramanzia. Di sicuro è l’uomo della mia vita, quello che mi ha accolta con più dedizione e generosità. Tra noi ci sono grande affetto e fiducia reciproca. Stiamo bene insieme senza tragedie e senza enfasi”.

“Non è stato mio figlio”, Gabriel Garko tra intrighi e passione

Gabriel Garko torna in tv dopo il successo al Festival di Sanremo. L’attore è protagonista della nuova fiction di Canale 5, “Non è stato mio figlio”, in onda per otto puntate a partire da martedì 15 marzo in prima serata, con un doppio appuntamento previsto per il 15 e il 16 marzo. Accanto a Garko, Stefania Sandrelli e Adua Del Vesco, la giovane fidanzata dell’attore conosciuta proprio sul set della serie.

C_4_foto_1457475_image

Le prime quattro puntate di “Non è stato mio figlio” saranno trasmesse martedì e mercoledì, poi l’appuntamento con la nuova fiction di Canale 5 sarà solo di martedì.
Gabriel Garko è Andrea Geraldi, un giovane imprenditore che, morto suo padre, si ritrova a capo del pastificio di famiglia, guidato insieme alla mamma Anna (Stefania Sandrelli). Per seguire l’attività e occuparsi dei due fratelli più piccoli, Magda (Aurore Erguy) e Roberto (Massimiliano Morra) Andrea ha rinunciato alla sua giovinezza. Tutto si complica quando Barbara (Benedetta Gargari), la figlia di Magda, si toglie la vita la sera del compleanno della nonna. Su Andrea si addensano i dubbi e solo la madre lo difenderà incondizionatamente e con tutte le sue forze.

“Il mio personaggio rischierà di perdersi, ma il grande amore per la giovane spogliarellista Nunzia (Adua del Vesco) gli farà ritrovare se stesso”, ha affermato Gabriel Garko nella conferenza stampa di presentazione della fiction. “Lavorare con un’attrice del calibro di Stefania Sandrelli è un privilegio altissimo, è come avere qualcuno che ti offre la palla pronta per calciarla in rete. Detto questo, è una donna straordinaria anche fuori dal set, una vera chioccia”, ha aggiunto l’attore, che ha ricevuto i complimenti della collega con la quale aveva già lavorato ne “Il bello delle donne”. “Gabriel mi ha sorpresa ancora una volta! – ha detto l’attrice, che festeggia i 55 anni di carriera – E’ stato lui a supportarmi quando c’erano scene particolarmente forti e realistiche”.

Gabriel Garko tra sangue e passione in “Non è stato mio figlio”

La ricca famiglia Geraldi, proprietaria di un rinomato pastificio, è all’apparenza unita e felice. In realtà serpeggiano tensioni, gelosie e insoddisfazioni. A metà marzo arriva in prima serata su Canale 5 la nuova fiction “Non è stato mio figlio”. Con protagonisti Stefania Sandrelli e Gabriel Garko. Nel cast, tra gli altri, Adua Del Vesco, Massimiliano Morra e la partecipazione di Anna Galiena.

C_4_foto_1457473_image

La matriarca, Anna (Sandrelli), rimasta vedova prematuramente, ha mandato avanti l’attività e cresciuto tre figli con amore e dedizione. Il maggiore Andrea (Garko), a capo dell’azienda, ha rinunciato alla sua giovinezza per supportare la madre e occuparsi dei due fratelli più piccoli, Magda (Aurore Erguy), madre di Barbara (Benedetta Gargari), avuta giovanissima da una relazione sbagliata, e Roberto (Morra) sposato con una donna più grande, Alina (Roberta Giarrusso), già madre di una bimba, Carlotta (Aurora Giovinazzo).
Compongono il quadro familiare anche lo zio Giovanni (Eric Roberts), maturo viveur sempre a caccia dell’affare della vita, Federico Galletti (Giorgio Lupano), vice di Andrea e suo amico d’infanzia, e la fedele governante Carmela (Francesca Nunzi). Tutto però si complica quando Barbara, la figlia di Magda, si toglie la vita durante la sera del compleanno della nonna…