Nina Moric contro Le Donatella: “Occupano la casa di mio figlio, come si permettono?”

Fabrizio Corona, come sappiamo, è in carcere: la sua compagna Silvia Provvedi, però, è rimasta a vivere nella casa dell’ex re dei paparazzi insieme a sua sorella.
Nel corso di un’intervista rilasciata a Novella2000, Nina Moric, ex moglie proprio di Corona, ha espresso tutto il suo fastidio riguardo la vicenda e ha lanciato una vera e propria frecciatina alle Donatella:

2086410_aaaa

“Ma come si permettono di vivere nella casa del mio ex marito? Quell’appartamento l’ho pagato anch’io, circa 1 milione e mezzo di euro, e anche se ora non è più mio trovo assurdo che ci abitino Le Donatella”.
Nina Moric continua nella sua polemica e mette in ballo il figlio Carlos, avuto dalla relazione con Fabrizio Corona: “Se proprio ci deve essere qualcuno in quella casa è Carlos, il figlio che abbiamo avuto io e Fabrizio. Ma visto che è minorenne e non può, non capisco come si permettano Le Donatella di restarci. E lo vanno pure a sbandierare in tv, facendosene un vanto. Per fortuna io e Carlos non abbiamo bisogno di quella casa”.

Cottone in cella con Corona: “Lo “costringe” a guardare il Gf Vip per vedere l’ex Marini”

«Fabrizio non è un delinquente e io non sono una cretina. Se davvero il mio uomo fosse come lo raccontano non sarei qui. Dalle vicende legali saprà difendersi lui con i suoi avvocati. Io posso parlare della vicenda umana ed è una vicenda sporca. Tutte quelle persone che vanno in tv ad accusare Fabrizio, che è incapace di difendersi perché è in carcere, lo fanno perché sognavano di imitarlo, di essere come lui.

cottone-corona.jpg_1598882339

Sbavavano per stare con Fabrizio, per guidare la sua macchina, per uscire e lavorare con lui e per lui. Ma ognuno si prenderà le sue responsabilità». Così, Silvia Provvedi, cantante del duo “Le Donatella” e da due anni compagna di Fabrizio Corona, parla per la prima volta in esclusiva al settimanale Chi (in edicola da mercoledì 26 ottobre) e racconta i momenti dell’arresto. «Eravamo in palestra», ricorda Silvia Provvedi «Fabrizio non si sente bene, mi chiede di andare in farmacia. Vado. Dopo un po’ lui mi raggiunge. È bianco in faccia e dice poche parole: “Amore, mi stanno arrestando, devi essere forte. Mi devo consegnare tra due ore esatte”. Poi è andato a casa di sua madre perché voleva avere la certezza di poter parlare con suo figlio Carlos. Gli ultimi minuti li ha trascorsi abbracciato a lui, una scena che non scorderò mai».
Nell’intervista Silvia Provvedi spiega di aver provato a tenere Corona lontano dalle cattive compagnie. «Negli ultimi quattro mesi io e lui abbiamo davvero vissuto come due anziani. La sera a casa perché aveva il rientro presto. Piano piano ero riuscita a togliere di mezzo tante persone negative che sapevo non gli facevano bene. Persone che vivevano idolatrando Corona e quando Corona si sente un Dio, uccide Fabrizio. Io lo sapevo, lo sentivo, ma evidentemente dovevo essere più incisiva. Io sto rinunciando alla mia vita e lo faccio perché credo in Fabrizio e lo difendo. Anche se so che il tempo della libertà per lui si allontana. Spero in un miracolo, spero nella legge. Fabrizio però deve sapere che non è solo. E che i suoi amici non sono quelli che si sono venduti alle telecamere per cinque minuti di popolarità. I suoi amici veri, puliti, fuori ci sono. E insieme con me, suo figlio e sua madre ha buone basi per ricominciare».
Silvia Provvedi racconta anche come Corona passa le sue giornate in carcere: «Fabrizio non molla, non mollerà mai. Legge, studia e scrive. Di certo la situazione non è facile e lui non è un superuomo. Cosa deve fare? Togliersi la vita? No, combatte. È riuscito persino a strapparmi un sorriso quando mi ha rivelato che in cella l’ex marito di Valeria Marini, Giovanni Cottone (in carcere a San Vittore nello stesso braccio di Corona, ndr) tutti i lunedì sera vuole guardare il “Grande Fratello Vip” per vedere la sua ex…».

“Corona a Capri? Non era adeguato”. Ecco cos’ha deciso il giudice

Costeranno cari gli scatti hot a Capri a Fabrizio Corona che non potrà «abbandonare il territorio della regione Lombardia», né fare viaggi all’estero e dovrà tenere una condotta «adeguata» al percorso di affidamento ai servizi sociali.
Queste sono le nuove prescrizioni disposte dal tribunale di sorveglianza di Milano per l’agente fotografico che qualche settimana fa è andato in vacanza a Capri senza «alcuna autorizzazione».

Fabrizio-Corona-e-Silvia-Provvedi-Foto-Instagram-2

Le fotografie pubblicate dai media a fine maggio e che ritraevano Fabrizio Corona, affidato in prova ai servizi sociali e tornato a vivere a casa sua lo scorso ottobre, su una barca a Capri durante un week end, con tanto di effusioni ‘hot’ tra lui e la cantante Silvia Provvedi, sono immagini che mostrano una «condotta non adeguata» al percorso che sta seguendo per scontare la pena. Lo spiega il giudice del Tribunale di Sorveglianza di Milano Giovanna De Rosa nel provvedimento, notificato all’ex ‘re dei paparazzì lo scorso 14 luglio, con il quale ha rettificato le prescrizioni disponendo, tra le altre cose, che non potrà lasciare la Lombardia.
Lo scorso 6 luglio, era stato il sostituto pg Antonio Lamanna a chiedere al giudice accertamenti e chiarimenti proprio su quelle foto e su quella vacanza. Nel suo provvedimento il giudice chiarisce che la Sorveglianza non ha mai concesso alcun «intervallo di vacanza» a chi è in affidamento. Corona, tra l’altro, non potrà diffondere immagini, né parlare «pubblicamente» dei suoi processi.

IL GIUDICE. ​In pratica, il sostituto pg Lamanna ha chiesto al giudice De Rosa se l’ex ‘re dei paparazzì fosse stato autorizzato alla vacanza e se avesse rispettato, anche alla luce di quelle foto apparse sui media, i profili di «continenza» previsti nel percorso di un affidato ai servizi sociali. E il giudice col suo provvedimento ha dato una sorta di ‘ammonizionè a Corona con relativa ‘strettà sulle prescrizioni che mano a mano erano state allargate nei mesi scorsi. E ciò, ha chiarito il giudice, alla luce di alcuni «episodi», tra cui la vacanza non autorizzata a Capri, che hanno dimostrato la «necessità» di tornare a limitazioni rigide, come quella di non lasciare la Lombardia.

28.05.2016 Capri: Fabrizio Corona e Donatella in vacanza sull'is

Sono state ripristinate per l’ex ‘fotografo dei vip’ anche le precedenti limitazioni di orario: dovrà rimanere nella sua casa a Milano dalle 23 alle 7 del mattino. Il giudice, infatti, nel suo provvedimento mette in evidenza anche la «discontinuità» mostrata da Corona rispetto alle «regole» nel suo percorso di affidamento in prova. Dopo questo ‘cartellino giallò, Corona dovrà tenere una condotta «adeguata», dovrà essere autorizzato volta per volta per i suoi spostamenti lavorativi, non potrà parlare in pubblico della sua vicenda giudiziaria, né diffondere immagini. Il suo profilo pubblico di Facebook è fermo al 13 luglio scorso. Lo scorso 27 ottobre, Corona, prima scarcerato dopo due anni e mezzo di detenzione e poi affidato alla comunità di Don Mazzi, era potuto tornare a vivere nella sua casa perché aveva ottenuto, come chiesto dai legali Ivano Chiesa e Antonella Calcaterra, l’affidamento in prova «sul territorio».

Le Donatella:”Vi portiamo nel modo del surf con un talent allʼultima onda”

Arriva su Italia 1 il nuovo talent sul surf. “Italian Pro Surfer” sarà una lotta all’ultima onda tra otto coppie e debutterà domenica 5 giugno in seconda serata. Tra gara sportiva e reality, la trasmissione vedrà per la prima volta nel ruolo di conduttrici Le Donatella, Giulia e Silvia Provvedi, vincitrici dell’edizione 2015 dell’Isola dei Famosi. “E’ la nostra prima conduzione, vi stupiremo con tanti colpi di scena”, raccontano a Tgcom24.

C_2_articolo_3011949_upiImagepp

Sei puntate, sei sfide cavalcando le onde dell’Oceano Atlantico e un solo obiettivo: vincere il titolo e diventare il primo King e la prima Queen di Italian Pro Surfer. Gli otto concorrenti attraverseranno il Marocco da Marrakech a Imsouane, da Tagazhout a Mirleft. Cercheranno “the perfect spot”, il posto giusto e l’onda perfetta. “Il nostro ruolo è quello di commentare insieme ai ragazzi le prove – raccontano Le Donatella – siamo a stretto contatto con loro. Li supportiamo e li facciamo conoscere a tutto tondo. C’è un coinvolgimento tra noi e i ragazzi….”.
I concorenti gareggeranno nelle due discipline più spettacolari: shortboard e longboard. Ad allenarli e giudicarli saranno due campioni, veri e propri guru del surf italiano: Alessandro Marcianò e David Pecchi. In ogni puntata un “giudice speciale” si unirà ai coach per valutare i giovani surfisti in gara. Nella prima puntata vedremo l’ex calciatore e allenatore ora dirigente sportivo Christian Panucci, poi Giorgia Palmas, il campione di nuoto Luca Marin, gli attori Giulia Michelini e Alessandro Borghi e infine Garrett McNamara recordman mondiale: ha cavalcato un’onda di 30 metri. “Ogni giudice ha un ruolo diverso in ogni puntata – sottolineano – c’è chi è salito sulla tavola e chi ha sostenuto i ragazzi fuori dall’acqua”.
Giulia e Silvia, dopo la vittoria all’Isola dei Famosi l’anno scorso, sono alla prima prova di conduzione: “E’ stata una bella sfida, ma siamo onorate di essere al timone di questo programma girato on the road. Certo avevamo paura di sbagliare, ma in ogni cosa diamo il massimo e speriamo di avere un riscontro positivo. Ci siamo divertite talmente tanto che avremmo partecipato volentieri come concorrenti…”.

Fabrizio Corona, Capodanno con Silvia Provvedi e nuova lite social con Nina Moric

Anno nuovo, vecchia storia per Nina Moric e Fabrizio Corona. La nuova puntata della battaglia tra ex con al centro il figlio Carlos si gioca sui social. La modella ha attaccato l’ex marito per aver creato il profilo Instagram del figlio, accusandolo di voler usare il bambino per fare soldi. L’account è stato poi cancellato. Intanto entrambi hanno festeggiato il Capodanno a Napoli insieme ai rispettivi partner Luigi Favoloso e Silvia Provvedi.

C_4_foto_1434647_image

Fabrizio Corona e Silvia Provvedi hanno brindato al 2016 in un locale a Posillipo. Calice di vino rosso e abito da sera super sexy per la Donatella, che ha sfoggiato un vestito nero con trasparenze hot. In città hanno trascorso qualche ora di relax anche Nina Moric e Luigi Mario Favoloso, che hanno passato le feste a Torre del Greco, dove il modello è nato.
Ma brindisi e buoni propositi per il nuovo anno sono passati presto in secondo piano e gli stracci hanno ripreso a volare. La guerra a distanza tra i due ex coniugi si è arricchita di una nuova puntata sui social. Motivo del contendere, ancora una volta il figlio della coppia Carlos. A scatenare (di nuovo) le ire della modella croata è stato un account Instagram che Corona ha aperto a nome del ragazzino, che ha 13 anni, all’insaputa della madre. “Gli oggetti sono fatti per essere usati. Le persone sono fatte per essere amate. Il mondo va storto perché si usano le persone e si amano gli oggetti”, ha scritto la Moric infuriata.