Michael Jackson, pubblicato il report sulla perquisizione: ecco cos’hanno trovato nel suo ranch

A 9 anni dalla morte di Michael Jackson, emergono nuovi particolari sulla perquisizione che fu eseguita nel 2003 a Neverland, il suo immenso ranch, dove viveva abitualmente. A pubblicare per primo il report su quella perquisizione è stata Radar on line, una rivista web statunitense. La questione è stata poi approfondita dal Daily Mail, che ha dedicato ampio spazio a questo report.

79865_20140626_72887_jacksonanniversario33_med

Alcuni stralci del report sono espliciti sulle abitudini di Jackson. Si legge: “I documenti trovati rivelano che Jackson era un manipolatore, dipendente da sesso e droghe……. usava la violenza, il sesso esplicito e i sacrifici animali per attrarre i bambini. Possedeva anche delle immagini impressionanti e disgustose di bambini nudi e torturati, adulti nudi e donne in posizioni sadomaso”.
​Continuando a leggere si evince che siano state rinvenute a casa di Jacko ben sette collezioni di opere a contenuto pedopornografico. La perquisizione fu effettuata dopo la denuncia di un bambino, che sostenne di essere stato violentato a Neverland, insieme ad altri coetanei.
Le collezioni si componevano di “note, diari, documenti, fotografie, audio e video”. Reperiti nell’abitazione anche dei farmaci per curare la dipendenza dal sesso. Questo è un altro duro colpo per i fan del King of Pop, che lo hanno sempre difeso e sostengono che nulla avesse a che fare con la pedofilia. A quanto pare, non era proprio così.

Radio Italia Live, Laura Pausini sfida la pioggia e conquista Piazza Duomo

Non si è risparmiata Laura Pausini e ha chiuso cantando sotto la pioggia il primo dei due concerti gratuiti in piazza Duomo a Milano della quinta edizione di Radio Italia Live. Che presto andranno in onda su Italia 1 con i padroni di casa Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Sul palco Noemi, Alessandra Amoroso, Annalisa, Fedez, J-Ax, Lorenzo Fragola, Francesca Michielin, Benji & Fede ed Enrico Ruggeri. E stasera si replica.

C_2_fotogallery_3002325_39_image

Ad aprire le danze con l’accompagnamento dell’Orchestra Filarmonica Italiana diretta da Bruno Santori è stato Fedez, che ha esordito con due hit: ‘Cigno Nero’ e ‘Magnifico’, prima di essere raggiunto sul palco dal secondo artista in scaletta, J-Ax: i due rapper milanesi hanno eseguito uno dei singoli del momento: ‘Vorrei ma non posto’.
Di tormentone in tormentone l’ex Articolo 31 ha preso il centro della scena con ‘Intro’ e ‘Maria Salvador’ con Il Cile. Terza artista in scaletta Annalisa, arrivata con il singolo dell’ultimo album ‘Se avessi un cuore’, ‘Senza riserva’ e ‘Una finestra tra le stelle’. Subito dopo ovazione per Benji & Fede, che si sono esibiti con ‘New York’ per Radio Italia 3.0 come artisti emergenti. E’ il momento di Noemi, che fa cantare la piazza con brani come ‘Sono solo parole’ e ‘Vuoto a perdere’.
Salto di qualità per Lorenzo Fragola che si è presentato tra i big con ‘Infinite volte’. Alessandra Amoroso ha fatto cantare la platea con ‘Stupendo fino a qui’, ‘Comunque andare’ e ‘Vivere a colori’. E ancora Francesca Michielin che ha presentato ‘L’amore esiste’, ‘Il mio canto libero’ di Lucio Battisti e la canzone in gara a Sanremo e all’Eurovision ‘Nessun grado di separazione’, e si è esibita anche come strumentista alle tastiere e al timpano. La pioggia è tornata a battere con insistenza mentre sul palco è salito Enrico Ruggeri, che ha eseguito il brano sanremese ‘Il primo amore non si scorda mai’ e due classici come ‘Peter Pan’ e ‘Contessa’, cantata con i presentatori Luca e Paolo.
La chiusura sotto l’acqua scrosciante è tutta di Laura Pausini: prima ‘Simili’, quindi un medley di celebri ballate come ‘Strani amori’ e finalmente ‘Innamorata’, sotto la pioggia con la cantante bagnata davanti ai fan in delirio. Stasera toccherà a Biagio Antonacci, Malika Ayane, Elisa, Emma, Marco Mengoni, Negramaro, Francesco Renga, Zero Assoluto e Alessio Bernabei.

Laura Pausini si prende San Siro nel nome delle donne: “Un concerto contro la violenza”

E’ partito dallo stadio San Siro di Milano il #pausinistadi, il tour di Laura Pausini, il primo di un’artista femminile negli stadi. “Non vorrei essere presuntuosa, ma qui a San Siro l’ospite vorrei essere io e canterò con tutta la passione” ha detto prima del concerto. Una volta sul palco la cantante ha rivolto un pensiero ai recenti fatti di cronaca: “Questo concerto è contro la violenza sulle donne”.

C_2_fotogallery_3002189_1_image

“Prepararmi per gli stadi è stata una missione prima di tutto vocalmente. Lo stadio per assurdo mi fa usare un volume ancora maggiore e per questo ogni giorno faccio silenzio vocale assoluto fino alle 20 e poi inizio il riscaldamento vocale e sono pronta per la serata”, ha dichiarato Laura Pausini. Decine di pullman, flussi massicci e costanti in arrivo dalla metropolitana, lunghe ma ordinate code agli ingressi e gli immancabili fan accampati fuori dallo stadio hanno segnato le ore immediatamente precedenti al concerto, prima spedizione di un doppio appuntamento da 100mila presenze, secondo i dati degli organizzatori. La star ha rivelato: “Sono passati 9 anni dal mio primo San Siro, fino a una settimana fa me la tiravo, dicevo : ma si dai, l’ho già fatto, so come si fa. da ieri me la faccio sotto. mi fa più paura oggi di allora. Questo stadio che poi è il tempio della mia squadra del cuore oltre a un vanto della città che amo da sempre, Milano”.
“La scaletta comprende 45 canzoni. Sono tantissime anzi alcune che volevo fare le ho tenute fuori perché lo spettacolo dura già 2 ore e mezza e poi a San Siro da una certa ora in poi in poi non si può più suonare. Il palco l’ho disegnato io, lo volevo imponente ma semplice. C’è tutta la passione di un lavoro serissimo che ho preparato con la mia squadra. Nello show c’è tutto l’amore che posso e che voglio portare in giro con trasporto e con tanto sentimento”. Una serata attesa che ha richiamato fan da tutta Italia, a dispetto delle prossime tappe allo Stadio Olimpico di Roma (11 giugno) e all’Arena della Vittoria di Bari (18 giugno) dove la Pausini sarà raggiunta sul palco rispettivamente da Biagio Antonacci e Giuliano Sangiorgi.

Eʼ già finita tra Zayn Malik e Gigi Hadid

Zayn Malik e Gigi Hadid si sono detti addio. Un’altra coppia vip che scoppia dopo Taylor Swift e Calvin Harris. freschissimi di rottura. La love story tra la bella modella e l’ex One Direction è durata solo sette mesi e su Instagram Gigi esprime tutta la sua tristezza in un post in cui scrive: “Missing you”, mi manchi.

big

A riportare la notizia è stato il sito E!News, che ha citato le parole di una fonte molto vicina alla coppia: “Tra loro è finita”. Ma c’è chi sostiene che tra i due le cose non funzionassero già da mesi e che si fossero già lasciati e poi ripresi più volte. Anche questa quindi potrebbe essere solo una rottura provvisoria?
L’ex One Direction e la modella escono allo scoperto su Instagram, con un tenero scatto che li ritrae guancia a guancia…

Laura Pausini confessa: “Il mio uomo ideale deve avere la faccia da buono e essere un maiale a letto”

L’uomo ideale per Laura Pausini è come il suo fidanzato: “Stamattina s’è svegliato, l’ho guardato e mi sono detta: wow, ho davvero paura che qualcuno me lo guardi”, così ha confessato a “Grazia” la cantante.

1031379

“In genere – dice Pausini – mi piacciono mori, coi capelli non cortissimi, e la faccia non perfetta. Tra i famosi mi piace Mark Ruffalo. Per me gli uomini devono avere la faccia da buoni, però devono essere dei gran maiali. È la verità: purtroppo se sono nata in Romagna non è colpa mia! L’uomo mi piace col pelo, se si depila non posso accettarlo. E non sono mai stata con un uomo molto magro, non riuscirei a stare nel letto”.
Durante la gravidanza è ingrassata 30 chili ma, racconta a ‘Grazia’, “a Paolo piacevo lo stesso. Lui è l’unico uomo con cui sono stata, che passando da 59 a 80 chili, non mi ha mai detto neanche una volta ‘dovresti dimagrire‘. E quindi è un uomo da sposare”.
E a tal proposito aggiunge: “Me l’ha chiesto tre anni fa, e dopo poche settimane ho scoperto di essere incinta. Così ci siamo detti: ‘aspettiamo che Paola sia un po’ più grande, per far sì che se lo ricordi non solo dalle fotografie’. Siamo insieme da 11 anni, e aspettare ancora un po’ non cambia niente”.

Selena Gomez collabora con Coca Cola per la campagna estate 2016

Selena Gomez è sempre sulla cresta dell’onda, il suo ultimo album Revival è uno dei più amati di questo 2016. Dopo diverse settimane di dure prove tra lezioni di canto e ballo il prossimo 6 maggio inizierà il suo Revival Tour in America nella città di Las Vegas. Attesa in Europa a partire dal 10 ottobre nella città di Helsinki, Finlandia porterà la sua rinascita nel nostro Bel Paese il prossimo 26 ottobre 2016 al Mediolanum Forum di Assago nonostante la difficoltà dei fan di acquistare i biglietti durante la prevendita.

tumblr_o0yrbkqGHY1uvym67o1_1280

Durante tutta la durata del tour Selena non ha la minima voglia di riposare tra una data ed un’altra, ma è già al lavoro per il suo prossimo album di cui ancora non sappiamo nulla, anche se si pensa che come Revival sarà molto personale.

Selena e le lezioni di pianoforte. In molti aspettano grandi cose per questo tour, Selena porterà sul palco i suoi più grandi successi dei suoi album precedenti come “Who says” e “The Heart Wants What It Wants” alcune di queste rielaborate in versione acustica. Lei stessa ha annunciato di prendere lezioni di pianoforte per portare sul palco uno dei suoi nuovi brani tratto da Revival suonato interamente da lei.

La collaborazione con Coca Cola. Da oggi Selena non è solo un’affermata cantante e attrice, ma anche sponsor per Coca Cola. Sin da subito Selena Marie (questo il suo nome completo) ha sempre affermato di amare il brand americano, per lei quindi non è stato molto difficile accettare di far parte della nuova campagna estiva americana. “Quando ricevi una telefonata da parte di un marchio che ami alla follia proponendoti di inserire i tuoi testi su di esso è qualcosa di eccezionale” ha affermato la cantante.

La campagna in questione sarà disponibile solo negli Stati Uniti a partire da aprile per tutti i mesi estivi, saranno inserite alcune frasi di oltre 70 canzoni, due delle quali di Selena Gomez (Love you like a love song e My and my Rhythm).
Miss Gomez ha affermato che il brand è un’icona per lei e partecipare alla loro campagna è un gesto di affetto verso Coca Cola, cerca di essere autentica con ogni cosa che fa e questa collaborazione non è stata una forzatura.