Graziano Pellè il superbomber: tutti pazzi per la sua fidanzata Viktoria

La maglia azzurra se l’è conquistata a suon di gol all’estero, tra Olanda e Inghilterra. Ora Graziano Pellè, che in serie A non è mai riuscito a sfondare, è diventato uno degli uomini più rappresentativi dell’Italia di Conte.

1798484_varga10

I suoi gol, tra AZ Alkmaar, Feyenoord e Southampton, sono spesso spettacolari e questo gli ha permesso di scalare le gerarchie azzurre, fino al gol al Belgio di lunedì sera. La rete più bella, però, è Viktoria Varga, la sua fidanzata: la modella ungherese ha convinto davvero tutti grazie alle foto sui social. A differenza di Graziano, ancora molto criticato dai più nostalgici dei grandi centravanti della storia azzurra.

Euro2016, il ritorno in tv di Ilaria D’Amico: “Fiera e sofferente per il mio Gigi”

Euro 2016 e il ritorno in video di Ilaria D’ Amico. La conduttrice ‘reginà dei salotti calcistici torna infatti alla conduzione dopo la maternità e la nascita di Leopoldo, avuto da Gigi Buffon, in occasione delle serate ‘di galà e i match degli azzurri su Sky Euro Show. Nel frattempo, intervistata dalla rivista Sky Life, la D’ Amico si confessa e parla del proprio intreccio di emozioni private e professionali. «Torno dopo questa seconda maternità molto più rilassata di quanto non mi era accaduto con Pietro, il mio primogenito – dice la conduttrice -.

ilaria-d-amico40

La prima volta avevo vissuto il rientro in tv come uno strappo. Oggi ricomincio con gli europei, evento che con Sky non avevamo mai seguito, e partecipano tutte le squadre più forti, Germania, Francia, Inghilterra, la Spagna che ha vinto tutto, Italia. Poi le nuove da battere, il Belgio, la Repubblica Ceca che ha talenti interessanti e la Croazia».
In molti pensando all’Italia guarderanno al suo capitano, ovvero Buffon e anche chi non sa di calcio sa che è il compagno della D’ Amico: come funziona il rapporto tra la conduttrice che su Sky racconta il calcio e il capitano della Nazionale? «Sembra difficile crederlo, ma a volte ho l’impressione di avere accanto uno che fa tutt’altro mestiere – risponde la D’ Amico -, e non il portiere della Nazionale o della Juventus. In casa Gigi non fa vivere mai la tensione. È uno positivo di natura, è uno che se va male rilancia e si prende cura della squadra». Ma questo per la coppia D’ Amico-Buffon non può essere un Europeo come gli altri. «Il fatto che il mio compagno sia il portiere della nazionale – spiega – aggiunge fierezza e un pò di sofferenza in più. Gioirò e soffrirò di più, ecco. Ma con il necessario distacco.
Gli anni di esperienza ti aiutano a gestire l’adrenalina. Ovviamente, come conduttrice tv, l’incontro con Gigi mi ha già messo di fronte a momenti da gestire. Certo, con la Juve non è stato finora un percorso particolarmente complicato. Ma in ogni caso quando in tv arriva Gigi e sono io a intervistarlo, in quel momento lui rappresenta solo un anello fondamentale del racconto che sto facendo su Sky». Ma poi, a a casa o al telefono, commentate la partita e la trasmissione? «Gigi a casa non parla di calcio. Non è uno che a tavola ti racconta delle polemicucce. Credo sia amato per quello che fa in campo, ma anche per come sa galvanizzare la squadra. In fondo è l’uomo con il maggior numero di presenze in Nazionale». In occasione di Euro 2016, Sky garantisce una copertura totale live di tutti i 51 gli incontri in programma, di cui 24 in esclusiva, con uno studio live da Parigi . Confermata la ‘nazionale dei commentatorì, con Ambrosini, Adani, Boban, Costacurta, Del Piero, Marchegiani, Vialli e Marocchi, mentre le voci di Fabio Caressa e Beppe Bergomi commenteranno le partite dell’Italia.

Berlusconi: “Sarà un Milan come il Leicester. Soffrirei di più se perdessimo le elezioni…”

Un Milan tutto italiano, con i giovani del vivaio, e in stile Leicester: è l’auspicio del presidente onorario rossonero, Silvio Berlusconi, che parlando a Radio Radio ha parlato della trattativa con i cinesi: se dovesse saltare, le prospettive non saranno di rilancio e di grandi investimenti per il Diavolo. Parole che non piaceranno più di tanto ai tifosi. «Se queste negoziazioni non vanno nelle direzioni che auspichiamo ripartiamo da capo con il

IM_Berlusconi-770x470

Milan ed il progetto che io ho appalesato è quello di un Milan che chiede ai suoi tifosi di avere pazienza ripartendo dai giovani del vivaio con una squadra compatta e con grande fame di vittoria. Credo si possa ripetere quello che è accaduto in Inghilterra con il Leicester». Quanto agli ultimi anni pieni di delusioni, il Cav è tranchant: «I tifosi non hanno memoria e si sono dimenticati dei pranzi a caviale e champagne, ma li capisco perche l’amore per il Milan ti porta all’attuale irriconoscenza per chi è stato alla base di quei successi».

“RESTO PRESIDENTE PER 2-3 ANNI. BROCCHI? DIPENDE”. «Me lo hanno offerto dicendo che io sono un brand importante e molto conosciuto, resterei presidente per 2-3 anni», aggiunge parlando dell’offerta dei cinesi di restare ancora presidente della squadra. E sull’allenatore: «Non posso dare una risposta perché dove ci sia un passaggio di proprietà saranno loro a decidere al riguardo. Ho sentito nomi molto ambiziosi, io ho molta stima di Brocchi che è persona seria e capace e se dovessimo procedere con la seconda ipotesi e cioè un Milan di giovani sarebbe Brocchi quello prescelto».

“AMO IL MILAN, MA MI PREOCCUPANO DI PIU’ LE ELEZIONI”. «Il Milan per me è un grandissimo amore e nel caso dovessi separarmi ci soffrirei molto, ma la situazione delle città è grave e avrei una forte sofferenza se dopo che abbiamo fatto questa scelta di andare sui campioni del fare i cittadini non ci premiassero», risponde il Cav a chi gli chiede se dovesse provare più dispiacere per la vendita della sua squadra o per la sconfitta alle amministrative.

MALDINI E VAN BASTEN. «Abbiamo avuto un periodo meraviglioso, abbiamo goduto di tante vittorie e con 28 trofei internazionali conquistati, io credo che dobbiamo mantere questa abitudine, trovare soluzioni che facciano del Milan un protagonista in Italia, in Europa e nel mondo». «Maldini e Van Basten sono quelli a cui sono più affezionato. Per quanto riguarda i giocatori che non ho preso, non ce ne sono, perché tutti i giocatori che volevamo li abbiamo presi», risponde a chi gli chiede chi siano i giocatori a cui è più affezionato e se ha qualche rimpianto su qualcuno che non è riuscito a portare al Milan.

“TROPPI PROCESSI, SONO STATO ASSENTE”. «Io non credo che la colpa sia solo degli allenatori, ma negli ultimi 4 anni ho perso molta serenità, sono stato attaccato in modo duro e ho subito ben 73 processi. Certamente negli ultimi tempi non sono potuto stare vicino al Milan», afferma Berlusconi. «Il Milan di questo campionato – prosegue – mi ha fatto soffrire ma basta vedere come abbiamo giocato la finale di coppa Italia con la Juve per capire che abbiamo una rosa capace di fare molto di più di quello che ha fatto nel corso del campionato. Da parte mia c’è stata la mancanza di poter stare in mezzo alla squadra. Il fatto che sono stato espulso dalla politica con una sentenza impossibile ha inciso su di me sul mio tempo e sulla mia capacità di positività nei confronti degli altri».

Ricordate Jane, la 17enne che vinse la lotteria? Tre anni dopo ecco cosa ha scoperto sul fidanzato

Jane Park ha 20 anni, in Inghilterra è diventata famosa perché a 17 vinse la lotteria portandosi in tasca 1 milione di sterline. Poi fu presa di mira dal web per come spese i suoi soldi. Si trasferì a Magaluf, nota località frequentata da giovani “trasgressivi” e considerato uno dei regni del sesso tra i ragazzi. Fu definita ‘zingara’ e ‘barbona’ dagli utenti del social network, disgustati dal suo stile di vita: feste sfarzose e una serie di viaggi in giro per il mondo.

7fa393e3d6bc9104b130a4ab15076780

A poco più di due anni di distanza da quel periodo, in questi giorni è tornata a far notizia per aver lasciato il suo fidanzato e soprattutto per i motivi che l’hanno spinta a farlo. Lui avrebbe venduto numerosi regali da lei ricevuti in cambio di denaro. A scatenare l’ira di Jane è stata la cessione di un Rolex da oltre 7mila sterline. “I miei amici mi avevano messa in guardia da lui”, racconta al The Sun, “Mi avevano detto che stava con me solamente per i miei soldi, ora ne ho avuto conferma. È un serpente”.

Per un lungo periodo della sua vita credeva di aver trovato l’uomo giusto, illusa e accecata dall’amore che provava nei suoi confronti. In realtà si trattava solamente di un bluff che lei ha voluto rendere pubblico su Facebook e lo ha fatto in una serie di post dove ha elencato tutte le “bravate” dell’ormai ex fidanzato.

Lord Aleem si schianta con la Ferrari contro un muro: 300.000 euro di danni all’auto del papà

Lui è Lord Aleem, un non troppo simpatico ragazzo britannico diventato una vera e propria star su Instagram per le sue foto scattate a bordo di auto lussuose.
Le vetture fanno tutte parte della Platinum Executive Travel, società specializzata nel noleggio di vetture di altissima fascia.

1676426_Ferrari-458-Spider-wreck

Lord Aleem, proprio oggi, si è schiantato con la sua auto, una Ferrari 458 Spider, contro un muro di un’abitazione di Burnley, Inghilterra. Ma niente paura: il ragazzo non è rimasto ferito, anzi. Subito dopo l’incidente si è divertito a scrivere un tweet divertito: “Almeno oggi gli abitanti di Burnley avranno qualcosa di cui parlare”, ha scritto il figlio del ricco imprenditore britannico. Peccato che però, nonostante il buon umore del ragazzo, abbiamo completamente distrutto la parte anteriore della Ferrari, procurando ben 300.000 euro di danni. Una cosetta, insomma.
La sua esasperata ostentazione della ricchezza non gli ha procurato troppe amicizie sul web, tanto che qualche anno fa, una banda di delinquenti lo aveva preso di mira e aveva deciso di incendiare ben quattro delle auto del papi: una Lamborghini Aventador Roadster, due Audi R8 Spyder ed una Bentley Flying Spur.

Kate Middleton e il principe William d’Inghilterra… imbiancati

Prima neve per i principini George e Charlotte, che insieme a mamma Kate Middleton e a papà il principe William d’Inghilterra hanno trascorso la loro settimana bianca sulle Alpi francesi.

C_4_foto_1462647_image

La famiglia reale posa per l’obiettivo e gli scatti sono da cartolina. Infagottati e con le guance rosee i bambini, sorridenti e felici i duchi… Una vera happy royal family!
Kate e William sembrano particolarmente complici e innamorati e si spruzzano neve e sorrisi, abbracciandosi come due fidanzatini. Un vero quadretto da lacrime agli occhi, di buon auspicio e di buon esempio per tutti. Belli, perfetti e reali. Persino nei colori scelti per le tute: azzurro e blu per i maschietti di casa e bianco per le femminucce. Stucchevole!