Le anticipazioni su «Gomorra 2», tra tanta violenza la tenerezza di un neonato

Ci sarà anche un pizzico di tenerezza, «grazie alla nascita di un bambino», tra le atmosfere cupe e disperate della seconda stagione di «Gomorra La serie», in onda dal 10 maggio su Sky Atlantic HD (canale 110 di Sky). Ad anticipare la presenza di questa scena piuttosto inusuale è, Riccardo Tozzi, il produttore del fortunato progetto seriale diretto e coordinato da Stefano Sollima e venduto in tutto il mondo.

gomorra-2-riprese

Tozzi ne parla durante la prima giornata dei rinati Incontri del cinema di Sorrento, che omaggiano proprio la sua casa di produzione, la Cattleya, come factory italiana dell’anno, nell’ambito di un’edizione interamente dedicata al genere crime.
«La sequenza della nascita del bambino», spiega il produttore, «è probabilmente quella che mi ha colpito di più. Ma, per ovvi motivi, in questo momento non posso rivelare nient’altro. Una cosa, però, mi sento di poterla dire: nella seconda stagione, Gomorra proporrà un’attenzione maggiore ai personaggi femminili, grazie anche all’ingresso di due caratteri inediti molto forti». Il riferimento è alla Chanel interpretata da Cristina Donadio e alla Patrizia di Cristiana Dell’Anna: «D’altra parte, la centralità delle figure femminili ha un suo perché, dato che fondamentalmente la serie racconta le vicende di una famiglia disfunzionale».

Charlize Theron: “Fare la cattiva mi fa sentire libera”

Charlize Theron incanta Milano alla presentazione del film “Il Cacciatore e la Regina dei Ghiacci – La storia prima di Biancaneve”, in cui è per la seconda volta la perfida regina Ravenna. “Interpretare il malvagio è il sogno di ogni attrice. Mi dà un grande senso di libertà”, ha detto la diva, che recita con Chris Hemsworth, Emily Blunt e Jessica Chastain.

C_4_foto_1473292_image

La pellicola, prequel di “Biancaneve e il cacciatore”, sarà nelle sale italiane dal 6 aprile.
“Interpretare i ruoli di cattiva è divertentissimo, il fatto che mi sia stato offerto questo sequel è stato molto eccitante e sarà l’ultima volta che interpreterò un personaggio così grande e per ben due volte”. Lo ha detto Charlize Theron alla presentazione milanese del film “Il Cacciatore e la Regina dei Ghiacci – La storia prima di Biancaneve”, di Cedric Nicolas-Troyan, in cui è la perfida regina Ravenna. “Ho voluto ribaltare la sua immagine, renderla moderna e farla sembrare vera. Abbiamo elaborato quindi questa regina bionda e con la carnagione chiara, è stato un rischio”, ha raccontato la Theron, descrivendo il suo personaggio.
“E’ stato difficile indossare i costumi del film, erano pesantissimi e dopo otto ore sul set non riuscivo più a respirare”, ha svelato l’attrice sudafricana, che si è poi soffermata sulla questione di genere che sta animando il dibattito a Hollywood ormai da tempo.
“Deve esserci equilibrio nel raccontare le donne, che sono sempre rappresentate al cinema solo come ottime madri o ottime prostituite, ma ci sono mille altri aspetti da esplorare. – ha spiegato Charlize Theron – Sono una femminista che ama gli uomini e celebra gli uomini e ritiene che le donne abbiamo potere solo grazie alla loro capacità di raffrontassi e interagire con gli uomini. E’ importante ci siano storie senza principe azzurro”. E ancora: “Non credo che femminismo significhi odiare gli uomini: noi parliamo di eguaglianza e voglia di essere rappresentate in modo equo e onesto”.
Sui prossimi ruoli, la Theron non si è sbilanciata: “Quello che mi muove è il desiderio di essere una narratrice. Non penso a personaggi buoni o cattivi a priori, l’elemento importante come attore e quello che mi fa avere paura è: sono in grado di andare su uno schermo e dire la verità? Penso solo alla mia capacità di dire la verità”.

“Beautiful”, ascolti in calo: la storica soap verso la chiusura?

“Beautiful” potrebbe chiudere i battenti. Negli Stati Uniti, la soap opera più longeva della tv (va in onda da 29 anni) vive un brutto periodo in termini di ascolti, con un calo che fa riflettere l’emittente CBS. Sono ben 450 mila i telespettatori persi dal 2015 a oggi. I nuovi intrecci ora sugli schermi americani non piacciono troppo al pubblico e il network si prepara alla contromossa: riportare nella soap uno dei personaggi più amati.

C_4_foto_1469837_image

Le nuove trame di “Beautiful” non sembrano appassionare troppo i fan della soap. A non piacere al pubblico della telenovela, che il 23 marzo compie 29 anni, è soprattutto la maternità surrogata della transgender Maya, che secondo gli analisti americani avrebbe allontanato parte degli spettatori. Il calo è evidente soprattutto tra le donne tra i 18 e i 49 anni.
In Italia gli ascolti di “Beautiful” resistono, attestandosi sui 3 milioni, ma le puntate che più si concentrano sulla gravidanza della moglie di Rick registrano meno spettatori, confermando la tendenza statunitense.

Anatomy Awards 2016: da “50 sfumature di grigio” ad Angelina Jolie, gli Oscar del nudo

Dopo gli Oscar dell’Academy Awards non potevano mancare gli ormai tradizionali Anatomy Awards assegnati dal sito Mr. Skin. Si tratta dei premi assegnati alle scene e agli attori che si sono distinti in scene di nudo o ad alto tasso erotico, divise secondo categorie… molto particolari. Come ogni anno è stato assegnato anche un premio alla carriera, andato questa volta ad Angelina Jolie.

C_4_boxPeople_9828_upiFotoLibera

In un anno caratterizzato dall’uscita nelle sale del film “scandalo” “50 sfumature di grigio” era inevitabile che il miglior film per i giudici del sito fosse lui. Ma, come sempre, accanto a categorie “tradizionali” come il premio al “miglior seno”, la “miglior serie tv” (“Shameless”) e il “miglior nudo integrale frontale” (Alicia Vikander che quest’anno ha vinto anche l’Oscar vero), a distinguersi sono le categorie più bizzarre, coniate apposta per celebrare questa o quella scena o attrice.
E così c’è il premio ai migliori copricapezzoli (Lady Gaga in “American Horror Story”) come quello al più bel “nudo sui tacchi” (Lisa Edelstein, che molti ricorderanno in “Dr. House”).

Julia Roberts, bellezza senza tempo: torna al cinema con due film

Julia Roberts è uno dei volti più inconfondibili e amati del mondo del cinema mondiale. Mentre continua a incarnare un ideale di bellezza frizzante e senza tempo, l’attrice premio Oscar tornerà al cinema a maggio con ben due film.

C_4_foto_1460906_image

La vedremo nel corale “Mother’s Day” con Jennifer Aniston e Kate Hudson e in “Money Monster” di Jodie Foster a fianco di George Clooney, 12 anni dopo aver condiviso il set in “Ocean’s Twelve”.
Julia Roberts torna a lavorare con Garry Marshall, che l’aveva diretta nel cult “Pretty woman”. “Mother’s Day” è una commedia sentimentale che vedrà intrecciarsi diverse storie di mamme. “Money Monster” invece è un thriller in cui l’attrice interpreta il ruolo di una producer che cerca in tutti i modi di salvare un venditore televisivo preso in ostaggio da un uomo armato.

Rocio Munoz Morales mamma al settimo cielo passeggiata a Roma con la piccola Luna

Una mamma al settimo cielo Rocio Munoz Morales.
L’attrice circa tre mesi fa ha dato alla luce la sua prima figlia, Luna, nata dalla relazione con Raoul Bova, conosciuto sul set del film “Immaturi”.

1584977_scansione0006

In pausa dalla tv per la maternità, Rocio si gode la piccola ed è stata fotografata da “Chi” mentre passeggia per la Capitale con Luna stretta in braccio.