“Belen sembra un viados”, e Nina Moric va a processo

La guerra tra Belen Rodriguez e Nina Moric finisce in un’aula di tribunale. Le modelle hanno in comune il passato con Fabrizio Corona e non si sono mai state simpatiche. La Moric, che dall’ex paparazzo ha avuto un figlio, è stata mandata a processo dal gip di Milano per aver dato del ’viado’ (travestito) a Belen e già il prossimo 7 luglio si aprirà il dibattimento per diffamazione.

moric belen_30144025

Secondo il capo di imputazione la modella durante un’intervista alla “Zanzara”, programma trasmesso da Radio24, avrebbe offeso la reputazione della showgirl argentina “confermando di averla definita su alcuni social network ‘viado’” e aggiungendo al microfono “non è una bella persona come tutti credono…perché quando si trattava di mio figlio girava per casa nuda…mio figlio ha avuto gli incubi quando aveva cinque anni, lei mi minacciava di morte… minacciava che portava via lei mio figlio”. Belen, che aveva sporto querela, è ora parte offesa.

Angeline Jolie in lacrime. “Con Brad saremo sempre una famiglia”

Per la prima volta dopo la separazione parla Angelina Jolie a proposito di lei e del suo rapporto con l’ex Brad Pitt. “E’ stato un periodo molto difficile, ma siamo e saremo sempre una famiglia”. La star hollywoodiana, 41 anni, si trova in Cambogia con i suoi figli per promuovere il film ‘First They Killed My Father’, pellicola tratta dal memoir di Loung Ung, che racconta della sua esperienza sotto il regime dei Khmer Rossi.

angie-lacrime-bbc

‘Non voglio dire molto – ha detto l’attrice alla ‘Bbc’, apparendo visibilmente commossa – tranne che è stato un periodo molto difficile per me e che siamo e saremo sempre una famiglia. Molte persone vivono la stessa situazione. Tutta la mia famiglia ha attraversato un momento difficile”. Nel settembre dello scorso anno, Jolie ha presentato istanza di divorzio da Pitt, con il quale è stata legata 12 anni. L’attrice ha richiesto la custodia di tutti i figli della coppia, tre biologici e tre adottati, tra gli 8 ed i 15 anni. Dall’inizio della vicenda sono costantemente trapelati documenti sul processo e al momento i bambini sono sotto la custodia della madre, mentre il padre può avere con loro solo ‘visite terapeutiche’.
“Il mio obiettivo sono i figli – ha spiegato ancora – i nostri figli. Siamo e saremo sempre una famiglia ed è per questo che sto reagendo. Sto reagendo per trovare il modo di assicurarmi che tutto questo ci renda più forti e più vicini”. Non è la prima volta che Jolie si reca in Cambogia, terra alla quale è profondamente legata. 17 anni fa fu qui che girò ‘Tomb Raider’ e sempre in Cambogia divenne mamma per la prima volta di Maddox, il figlio 15enne, adottato nel 2002.
Pensando al futuro, Jolie ha ammesso che le piacerebbe viaggiare: “Come mi vedo tra cinque anni? – ha concluso – Mi piacerebbe viaggiare per il mondo, andare a trovare i miei figli. Sperando che siano felici, che stiano facendo cose interessanti, li immagino in diverse parti del mondo”.

Nina Moric contro Le Donatella: “Occupano la casa di mio figlio, come si permettono?”

Fabrizio Corona, come sappiamo, è in carcere: la sua compagna Silvia Provvedi, però, è rimasta a vivere nella casa dell’ex re dei paparazzi insieme a sua sorella.
Nel corso di un’intervista rilasciata a Novella2000, Nina Moric, ex moglie proprio di Corona, ha espresso tutto il suo fastidio riguardo la vicenda e ha lanciato una vera e propria frecciatina alle Donatella:

2086410_aaaa

“Ma come si permettono di vivere nella casa del mio ex marito? Quell’appartamento l’ho pagato anch’io, circa 1 milione e mezzo di euro, e anche se ora non è più mio trovo assurdo che ci abitino Le Donatella”.
Nina Moric continua nella sua polemica e mette in ballo il figlio Carlos, avuto dalla relazione con Fabrizio Corona: “Se proprio ci deve essere qualcuno in quella casa è Carlos, il figlio che abbiamo avuto io e Fabrizio. Ma visto che è minorenne e non può, non capisco come si permettano Le Donatella di restarci. E lo vanno pure a sbandierare in tv, facendosene un vanto. Per fortuna io e Carlos non abbiamo bisogno di quella casa”.

Cottone in cella con Corona: “Lo “costringe” a guardare il Gf Vip per vedere l’ex Marini”

«Fabrizio non è un delinquente e io non sono una cretina. Se davvero il mio uomo fosse come lo raccontano non sarei qui. Dalle vicende legali saprà difendersi lui con i suoi avvocati. Io posso parlare della vicenda umana ed è una vicenda sporca. Tutte quelle persone che vanno in tv ad accusare Fabrizio, che è incapace di difendersi perché è in carcere, lo fanno perché sognavano di imitarlo, di essere come lui.

cottone-corona.jpg_1598882339

Sbavavano per stare con Fabrizio, per guidare la sua macchina, per uscire e lavorare con lui e per lui. Ma ognuno si prenderà le sue responsabilità». Così, Silvia Provvedi, cantante del duo “Le Donatella” e da due anni compagna di Fabrizio Corona, parla per la prima volta in esclusiva al settimanale Chi (in edicola da mercoledì 26 ottobre) e racconta i momenti dell’arresto. «Eravamo in palestra», ricorda Silvia Provvedi «Fabrizio non si sente bene, mi chiede di andare in farmacia. Vado. Dopo un po’ lui mi raggiunge. È bianco in faccia e dice poche parole: “Amore, mi stanno arrestando, devi essere forte. Mi devo consegnare tra due ore esatte”. Poi è andato a casa di sua madre perché voleva avere la certezza di poter parlare con suo figlio Carlos. Gli ultimi minuti li ha trascorsi abbracciato a lui, una scena che non scorderò mai».
Nell’intervista Silvia Provvedi spiega di aver provato a tenere Corona lontano dalle cattive compagnie. «Negli ultimi quattro mesi io e lui abbiamo davvero vissuto come due anziani. La sera a casa perché aveva il rientro presto. Piano piano ero riuscita a togliere di mezzo tante persone negative che sapevo non gli facevano bene. Persone che vivevano idolatrando Corona e quando Corona si sente un Dio, uccide Fabrizio. Io lo sapevo, lo sentivo, ma evidentemente dovevo essere più incisiva. Io sto rinunciando alla mia vita e lo faccio perché credo in Fabrizio e lo difendo. Anche se so che il tempo della libertà per lui si allontana. Spero in un miracolo, spero nella legge. Fabrizio però deve sapere che non è solo. E che i suoi amici non sono quelli che si sono venduti alle telecamere per cinque minuti di popolarità. I suoi amici veri, puliti, fuori ci sono. E insieme con me, suo figlio e sua madre ha buone basi per ricominciare».
Silvia Provvedi racconta anche come Corona passa le sue giornate in carcere: «Fabrizio non molla, non mollerà mai. Legge, studia e scrive. Di certo la situazione non è facile e lui non è un superuomo. Cosa deve fare? Togliersi la vita? No, combatte. È riuscito persino a strapparmi un sorriso quando mi ha rivelato che in cella l’ex marito di Valeria Marini, Giovanni Cottone (in carcere a San Vittore nello stesso braccio di Corona, ndr) tutti i lunedì sera vuole guardare il “Grande Fratello Vip” per vedere la sua ex…».

Naike Rivelli si confessa: “Sogno un harem di donne, fatevi avanti!”

Una Naike Rivelli come la conosciamo, senza pelli sulla lingua e sempre molto provocante, anche nelle sue dichiarazioni.
La figlia di Ornella Muti, infatti, intervistata su Radio M2o ha confessato alcuni retroscena piccanti legati alla sua vita privata, ribadendo la sua passione per le donne. Naike ha anche parlato della sua recente rottura con il fidanzato Yari Carrisi, figlio di Al Bano:

naike-rivelli-g

“In questo momento sono single – ha ammesso a M2o -. Io e Yari siamo due fulminati meravigliosi, siamo amici e ci vogliamo un gran bene però non è andata. E’ finita perché volevo un uomo e non una famiglia intera, mi sono ritrovata con qualcosa di più grande di quello che io riuscivo a gestire. Loredana (Lecciso) è tanto bella, nel letto non mi dispiaceva per niente”.
Stoccata anche verso la figlia di Al Bano, Cristel, e della polemica legata al suo matrimonio: “Io non sono amica della figlia di Al Bano, già i matrimoni sono di una noia mortale – ha continuato Naike Rivelli ai microfoni di M2o -. Se vai al matrimonio di qualcuno che non conosci o perché non hai niente da fare o perché hai bisogno di visibilità. Io non avevo motivo di andarci e in più non hanno invitato mio fratello che è un suo carissimo amico, hanno fatto le scuole insieme. Questo sgarbo non me lo dovevano fare, non ci sarei andata manco pagata”.

Ilaria DʼAmico, il secondo figlio da Buffon? Guarda le foto

Addio tubini aderenti e stretti sui fianchi e benvenuti abiti premaman, larghi in vita e in grado di mascherare le curve morbide. L’ennesimo look esibito da Ilaria D’Amico mentre passeggia per le vie di Torino con il portierone Gigi Buffon, paparazzata dal settimanale Diva e Donna, mostra rotondità sospette. Un abitino rosso sembra segnare il punto vita e il gossip spera nel fiocco rosa.

C_2_fotogallery_3005145_26_image

Circolano da tempo le voci di una gravidanza della conduttrice tv, che dopo l’estate ha abbandonato i suoi tubini d’ordinanza scegliendo abiti dalle linee più morbide. Ilaria non smentisce e non conferma, ma sorride ai paparazzi tenendo stretto per mano il suo Buffon che l’ha resa madre per la seconda volta otto mesi fa. In casa ci sono già quattro maschietti, i due che Buffon ha avuto con la ex moglie Alena Seredova, il primogenito della D’Amico, avuto dal precedente compagno Rocco Attisani, e l’ultimo nato, Leopoldo Mattia, nato lo scorso 6 gennaio e battezzato ad agosto nella città natale di Gigi sulle colline della Lunigiana in Toscana.
“Il matrimonio non è mai stato un argomento tra noi, ma un figlio fin da subito” aveva detto qualche tempo fa Ilaria e infatti è arrivato presto Leopoldo Mattia. Ma la conduttrice ha anche detto che le sarebbe piaciuto avere una “femmina, perché vengo da una famiglia al femminile: io e mia sorella siamo state cresciute da mamma e nonna”. E chissà che il desiderio di un fiocco rosa sia stato esaudito…