Milan, è italiano il primo colpo a sorpresa: dal Pescara in arrivo Lapadula

Primo colpo dell’ItalMilan di Silvio Berlusconi. Un colpo a sorpresa, da 10 milioni voluto fortemente dal presidente che ha preferito Gianluca Lapadula a Leonardo Pavoletti. Almeno per il momento. Un blitz di Adriano Galliani con il presidente del Pescara Daniele Sebastiani tornato a Casa Milan nel tardo pomeriggio di ieri per completare il sorpasso sul Napoli e sul Genoa.

lapadula-pescara

Il bomber dell’ultima serie B stamattina dalle 8,30 le visite mediche poi la firma sul contratto di 4 anni a un milione più bonus. Lapadula così la prossima stagione la giocherà con la maglia rossonera. Una scommessa con chi ha trascinato il Pescara in A (30 reti e 12 assist vincenti), con chi arriva a giocare nella massima serie per la prima volta.
Il risveglio potrebbe non limitarsi all’attaccante di origine peruviana. In Italia l’unica società pronta a fare un investimento su Franco Vazquez è il Milan. Adriano Galliani ha già incontrato Zamparini, ha già l’accordo con il giocatore. Ma non basta ancora. Ci vuole il nuovo via libera presidenziale. Ma 25 milioni sono troppi e non sarebbe questa la cifra che i rossoneri sarebbero pronti a investire sul trequartista italo-argentino. Il club di via Aldo Rossi sarebbe pronto a presentare un’offerta diversa pur di accontentare Zamparini offrendo 18 milioni (sette in meno di quelli richiesti ufficialmente) più i cartellini di due giocatori, due giovani: si parla soprattutto di Rodrigo Ely e José Mauri, a cui potrebbe aggiungersi un aiuto economico nel pagamento dello stipendio a Michael Agazzi, estremo difensore che potrebbe fare da chioccia alla promessa Posavec. Zamparini ci pensa seriamente.
«Franco Vazquez ha estimatori in Premier, in Italia il Milan ha fatto un sondaggio ma l’accordo tra Berlusconi e i cinesi rallenta il tutto. Il Mudo vale di più di 25 milioni, ma per ora se chiedessi di più, non lo venderei proprio. Sto andando incontro a chi vuole comprarlo», al Milan insomma.

Totti rinnova il contratto con la Roma e scherza: «Resto altri tre anni»

Francesco Totti ha rinnovato il contratto con la Roma per un’altra stagione. Dunque fino al 2017. Oggi pomeriggio il capitano giallorosso ha incontrato il presidente del club James Pallotta allo studio Tonucci.

1782197_IMG_1281

«Hai rinnovato? Sì, ho firmato per tre anni… Se sono contento? Dovete chiederlo al presidente», ha sorriso Totti, lasciando lo studio a bordo della propria auto. L’annuncio del rinnovo dovrebbe arrivare a Borsa chiusa.

Francesco Totti e Ilary Blasi, un bacio per le 600 presenze in A

Un bacio a fine partita per celebrare le 600 presenze in Serie A del capitano della Roma. Francesco Totti e Ilary Blasi si sono fatti immortalare in un tenero bacio a bordo campo per festeggiare l’ennesimo record del simbolo della squadra giallorossa.

Roma - Chievo Verona

La fidanzata del n.10 della Roma ha anche mostrato una maglietta in suo onore.

“CI VEDIAMO L’ANNO PROSSIMO? NO….”.  Uno scherzo o un giallo? Sorridente, disponibile, e come sempre in vena di battute. Nel giorno in cui ha tagliato il traguardo delle 600 gare in Serie A, tutte con la maglia della Roma, Francesco Tottidribbla ancora una volta le domande sul suo futuro. Il rinnovo di contratto appare ormai una formalità, ma lasciando lo stadio il n.10 scherza con i cronisti assiepati nella zona mista dell’Olimpico. «Ci vediamo…» il saluto di Totti, che poi a domanda precisa («l’anno prossimo?») si avvia verso l’uscita facendo di no con la mano destra.