Naike Rivelli si confessa: “Sogno un harem di donne, fatevi avanti!”

Una Naike Rivelli come la conosciamo, senza pelli sulla lingua e sempre molto provocante, anche nelle sue dichiarazioni.
La figlia di Ornella Muti, infatti, intervistata su Radio M2o ha confessato alcuni retroscena piccanti legati alla sua vita privata, ribadendo la sua passione per le donne. Naike ha anche parlato della sua recente rottura con il fidanzato Yari Carrisi, figlio di Al Bano:

naike-rivelli-g

“In questo momento sono single – ha ammesso a M2o -. Io e Yari siamo due fulminati meravigliosi, siamo amici e ci vogliamo un gran bene però non è andata. E’ finita perché volevo un uomo e non una famiglia intera, mi sono ritrovata con qualcosa di più grande di quello che io riuscivo a gestire. Loredana (Lecciso) è tanto bella, nel letto non mi dispiaceva per niente”.
Stoccata anche verso la figlia di Al Bano, Cristel, e della polemica legata al suo matrimonio: “Io non sono amica della figlia di Al Bano, già i matrimoni sono di una noia mortale – ha continuato Naike Rivelli ai microfoni di M2o -. Se vai al matrimonio di qualcuno che non conosci o perché non hai niente da fare o perché hai bisogno di visibilità. Io non avevo motivo di andarci e in più non hanno invitato mio fratello che è un suo carissimo amico, hanno fatto le scuole insieme. Questo sgarbo non me lo dovevano fare, non ci sarei andata manco pagata”.

Naike Rivelli e Yari Carrisi, sesso tantrico tra gli ulivi di papà Al Bano

Un amore “tantrico” quello tra Naike Rivellie Yari Carrisi. I figli d’arte, conosciutisi durante la registrazione del reality “Pechino Express”, sono ormai inseparabili, e ci tengono a comunicarlo al resto del mondo. L’ultimo avviso?

20150826_105268_naike1234

Una foto pubblicata su Instagram dalla figlia di Ornella Muti che lascia poco adito a dubbi, a partire dalla didascalia: “Vajrayāna, Tantric Buddhism, Yogatantra, make love not war. Ci dedichiamo al Tantra”.

20150826_105268_naike

L’ambientazione per questo amore da figli dei fiori è tra gli ulivi della tenuta salentina di Al Bano, dove i due stanno trascorrendo momenti felici con tutta la famiglia.

Naike Rivelli e Yari Carrisi, provocazioni e baci

“Mi fa sorridere come scrivono cose su di noi…Ma non sanno… Yari Power forever”. Naike Rivelli pubblica la foto di un quasi-bacio con il figlio di Al Bano e Romina Power e scrive un lungo post sulla loro storia. Se i giornali parlano di passione folle, la figlia di Ornella Muti ridimensiona e definisce le indiscrezioni “spazzatura”. Intanto compare ancora Siria De Fazio.

C_4_boxPeople_7557_upiFoto“Nessuno ci ha chiesto niente – accusa la Rivelli – I fatti sono molto più magici e misteriosi…” Intanto pubblica uno scatto che la ritrae vicina a Yari, l’uno di fronte all’altra, sembra vogliano baciarsi, ma sono solo molto vicini. Poi un video in cui Naike in topless rivolta verso il mare guarda l’orizzonte e Carrisi vicino a lei suona la chitarra. Ma non c’è tempo per fantasticare sulla loro storia, perché subito ritorna Siria De Fazio. La ex gieffina mostra le gambe nude e tatuate e la Rivelli commenta: “E’ meravigliosa piccola”. Oppure ancora “Notte piccola principessa”. Tra loro c’è la solita confidenza e intimità…

Romina Power: “Ho riscoperto l’amore della gente, con Al Bano ci completiamo”

Bella, sorridente, solare. Romina Power ha fatto finalmente pace con il passato. Da sempre contraria alla chirurgia estetica, l’artista coltiva “lo spirito” e il risultato è sotto gli occhi di tutti. Sul palco è tornata a fare coppia con Al Bano registrando successi e sold out in tutto il mondo, è appena uscito per Mondadori il libro “Ti prendo per mano” e a Tgcom24 racconta: “Pensavo che si fossero dimenticati di me, ho riscoperto l’amore della gente”.

Sanremo  10/02/2015  65° Festival della canzone italiana diLa protagonista del tuo libro rinuncia a un sogno, a te è successo?
Ci sono dei momenti della vita in cui sei messo davanti a una scelta, c’è chi sceglie la carriera e chi un’altra strada..  Mi è successo e me ne sono pentita (ride, ndr). Ho rinunciato a un film di Sergio Leone, il momento non era giusto, non me la sentivo. Oggi direi subito di sì. Nel mio libro invece la protagonista Daria sceglie di assistere la mamma che ha un tumore e rifiuta le cure. Così riscopre un rapporto bellissimo.

Parli di tua mamma quindi… Mi sono ispirata a lei, c’è questa donna bellissima che si confronta con il tempo che passa. La mia è una dichiarazione d’amore. Anche mia mamma era bellissima, ricordo ancora che quando veniva a Cellino San Marco a trovarci e Don Carmelo (il papà di Al Bano, ndr) la portava alle fiere del paese, lei usciva in abito da sera, con la parrucca e le ciglia finte… Era molto divertente.

Che mamma sei?  Sono una di quelle mamme che vorrebbe avere i figli sempre con se, non ero felice neanche che andassero a scuola, volevo che avessero la mia impronta, tanto che spesso li portavamo con noi per lunghi periodi. Ho voluto io avere tanti figli, Al Bano non ne voleva sapere più dopo i primi due. Ancora adesso, anche se siamo lontani, siamo molto ma molto legati…

L’impressione è che finalmente hai fatto pace con il passato, è così? La devi trovare per forza la pace, io ci sono riuscita tramite il buddismo. Mi ha aiutato a sdradicare la rabbia… Ho ritrovato la mia ironia, sono stata bloccata e timida per tantissimi anni, mi emozionavo talmente tanto che non riuscivo ad esprimermi come avrei voluto.

I tuoi fan sono persone adulte, ma anche giovanissimi, perché Romina ancora piace? Io mi meraviglio sempre, all’Arena di Verona pensavo sarebbe stato vuoto. Giuro. Due giorni di prove, la pioggia, la scaletta che cambiava in continuazione… Temevo per quella serata. Invece è andata bene ancora una volta… Un miracolo.

Tornando ad Al Bano, la coppia continua a funzionare, come te lo spieghi? Forse perché le nostre voci insieme creano una armonia che poi piace, ci completiamo, non so dare un’altra risposta. Penso che la gente si è affezionata a noi, una canzone ti riporta indietro nel tempo, a una estate, una persona. La musica ha un potere forte perché entra nel subconscio…

Continuerete a cantare insieme? Arrivano offerte da tutto il mondo, spero di riuscire a fare una tournée italiana… Di avvicinarmi a quel pubblico che ha ancora voglia di vederci… Sono cambiate tante cose. Al Bano adesso mi ascolta di più, anche se fa sempre di testa sua…

E un ritorno di fiamma con Al Bano? Non vedo questo grande corteggiamento (scherza, ndr).

Un nuovo compagno, invece? Non sarebbe male…

Romina Power e Loredana Lecciso, scoppia la guerra fra prime donne in tv

Sembra esserci ancora qualche “problemino” fra le due donne della vita di Al Bano, l’ex moglie Romina Power e Loredana Lecciso. “Davanti al pubblico del suo Porta a Porta – fa sapere “Diva e donna” – alla vigilia del grande concerto di Verona, Bruno Vespa ha presentato ufficialmente Loredana Lecciso come “compagna” di Al Bano.

31128264_loredana-lecciso-furiosa-con-romina-al-bano-fans-0.pngPeccato che Romina non abbia potuto ribattere. Con Al Bano in studio e Loredana in collegamento da Lecce, era previsto il suo intervento, dall’Hilton di Roma dove alloggiava. Collegamento saltato per “mancanza di un truccatore”, è la versione ufficiale. In realtà, si sussurra in Rai, Romina, informata della “presenza” della Lecciso, ha voluto evitare il confronto con la storica rivale, la “compagna” di Al Bano”…”.

Festival di Sanremo 2015, spuntano Vanessa Incontrada e Ambra alla conduzione

C_4_articolo_2079924__ImageGallery__imageGalleryItem_2_imageAnche se il Festival di Sanremo è ancora lontano (10-14 febbraio 2015) si fanno già i nomi su chi potrebbe condurre al fianco del direttore artistico Carlo Conti. Secondo Tv Sorrisi e Canzoni le donne prescelte potrebbero essere: Vanessa Incontrada (con cui Conti ha condotto i Music Awards) e Ambra già al Dopofestival nel 1996 e opinionista nell’edizione Bonolis del 2005.
Sul palco, per stessa ammissione dei due protagonisti, si rivedranno con ogni probabilità anche Al Bano e Romina, al ritorno all’Ariston vent’anni dopo, a un anno dalla loro storica reunion a Mosca.
Quanto al totocast, prende quota l’ipotesi Dear Jack, ma si parla anche di Rocco Hunt, vincitore delle Nuove Proposte 2014, dell’inedito duo composto da Alessandro Safina e Luisa Corna, e di Enrico Ruggeri, con un brano (intitolato “Dalle nuvole”) dedicato a tre grandi scomparsi, Giorgio Gaber, Giorgio Faletti ed Enzo Jannacci. Nelle scorse settimane sono circolati, tra gli altri, anche i nomi di Valerio Scanu (acclamato a “Tale e quale Show”), Alessandra Amoroso, Marco Masini, mentre qualche giorno fa Suor Cristina, presentando il suo primo album, non ha escluso la possibilità di partecipare.
Intanto sono 578, di cui 560 valide, le domande arrivate dalle aspiranti Nuove Proposte: la commissione musicale, presieduta da Conti, dovrà scegliere gli artisti tra 445 cantanti singoli (252 uomini e 193 donne) e 115 gruppi. La maggior parte delle richieste – fa sapere l’organizzazione – arriva dal Sud (215), segue il Nord con 176 e il Centro con 166. Il primo dicembre, a Roma, si terranno le audizioni dei 60 giovani che avranno superato la prima selezione e il 9 saranno annunciati i 6 che appro.